iDoser: la “droga virtuale” di onde sonore. Esperienze ed opinioni personali.

In questo periodo sta impazzando sul web il fenomeno delle “droghe virtuali”. Queste cosiddette sostanze stupefacenti cybernetiche funzionano attraverso l’utilizzo di un programma, iDoser, e di file .drg di lievi dimensioni, che durano in genere sui 45 minuti (chi più chi meno), e che sono avviabili solamente dal software citato prima.
Leggendo questo articolo di TgCom e quanto scritto su un sito distributore di iDoser (da cui potete anche scaricare il programma e centinaia di dosi gratuite), mi è venuta la forte voglia di provare a somministrare la droga su me stesso, per vedere se è davvero efficiente o una gran cavolata. Recensisco, di seguito, il mio personale resoconto.

Per ascoltare questi infrasuoni tra i 3 e i 30 Hertz ho sequestrato a mio padre i suoi cuffioni, assicurandomi di poterli udire in ottima qualità. Ho scaricato ed installato poi il programma, ho rabbuiato l’ambiente, mi sono sdraiato, ho sgombrato la mente, ed ho avviato Alcool.drg.
Verso i primissimi minuti ho faticato a trovare la giusta concentrazione, infatti avvertivo solo un fastidio all’udito e niente di più, ho comunque tirato lenti sospiri e nel giro di pochissimo tempo anche le mie orecchie si sono abituate a quel frastuono, ed ho potuto finalmente sgombrare la mente.
Verso, presumo, la metà del file, mi si stimolavano senza alcun controllo delle immaginazioni. Siccome me le sono praticamente dimenticate, credo che tali immaginazioni non stessero derivando direttamente dall’ascolto, ma dal fatto che mi stavo per addormentare, infatti non era niente di tanto lontano dal classico dormiveglia che avviene normalmente alle medesime condizioni, ovvero stando sdraiati sul letto, al buio e ad occhi chiusi, ed avendo la mente libera, ciò che capita a tutti noi normalmente poco prima di dormire.
Ho continuato a navigare nei miei pensieri finchè l’ascolto non si è interrotto. Ero alla fine, così ho aperto gli occhi, mi sono tolto le cuffie e mi sono alzato.
Effetto: giramento di testa, e sensazione di rimbombo dell’ “UUUUU” sull’orecchio destro che ho sentito incessantemente per quei 40 minuti di fila.
Durata dell’effetto: 10 secondi.
Al termine di questi pochi secondi di effetto, ero perfettamente normale, lucido e nel pieno delle mie facoltà mentali e del controllo del mio corpo. Al che rileggo quanto scritto sulla descrizione del file appena ascoltato, qualcosa come: “Questo file ti dà la sensazione di sbornia a seguito della somministrazione di tanto alcool”. Ho riso molto, davvero tanto.
Non contento, ho voluto provare un’altra “droga”. Ho provato Orgasm, perchè su un forum ho letto che un utente avrebbe provato davvero degli orgasmi ascoltando quello stesso file.
Anche qui ho iniziato ad immaginare, ma questa me la ricordo. Il suono non mi faceva venire in mente nient’altro che un battello in movimento su un mare agitato, in cui il classico “UUUUUUU” riproduceva il rumore del motore e il sottofondo mi ricordava le onde del mare.
Sempre a mente sgombra, mi veniva naturale pensare a questo battello e ricordare anche le mie esperienze estive con le moto d’acqua.
Dopo 20 minuti di file, nel mezzo del suo ascolto, ho improvvisamente riaperto gli occhi e stoppato. Mancava poco alla metà, ed ero ancora nel pienissimo delle mie facoltà e non provavo niente di anormale. Mi ero scocciato, e pensavo solo di aver buttato un’ora della mia vita.

Posso dire in definitiva che confermo quello che pensavo: è un triste gioco psicologico.
Questa droga dà dipendenza? Credo di no. Anzi, personalmente, dopo un file e mezzo di ascolto, ho disinstallato il programma perchè mi faceva schifo.
Credo che chi sta cercando di occuparsi del caso debba pensare a questioni più urgenti. Non ha alcun senso, per me, cercare di affibbiare ad una simile sciocchezza dei potenziali effetti devastanti. Secondo me, l’unico effetto è padroneggiarsi delle psiche deboli, e, magari, anche stimolare un gran mal di testa. Nulla di enormemente lontano da quello dei forti rumori di cantiere, comunque.

Mi farebbe piacere leggere le vostre opinioni in merito, conoscere gli effetti che vi hanno provocato, e magari anche un parere personale sulla pericolosità o meno di questa nuova scoperta.

Annunci

3 Responses to iDoser: la “droga virtuale” di onde sonore. Esperienze ed opinioni personali.

  1. syymza ha detto:

    Anche io personalmente ero abbastanza scettico a riguardo:
    http://syymza.wordpress.com/2008/07/03/la-bufala-delle-cyberdroghe/
    La tua è un’ulteriore conferma!

  2. Vic Steele ha detto:

    Sì, alla fine è solo una becera trovata giornalistica, degna da informazione italiana.
    Ad ogni modo, mi sto documentando sui suoni e sugli apparecchi in grado di riprodurli, visto che in questo campo nutro un po’ di ignoranza. Inizio a dubitare delle effettive frequenze. Credo che le abbiano aumentate un po’, rispetto ai 30 Hertz che dovrebbero essere i massimi, per consentire a tutte le cuffie la riproduzione.
    Ma voglio continuare a documentarmi il più possibile prima di esserne certo a riguardo.

  3. syymza ha detto:

    Mmm no credo che, come trovato in molte fonti, semplicemente si basi su un meccanismo più “tecnico”. Ovvero sottoporti a 2 frequenze molto ravvicinate: facendo ciò, in qualche modo viene percepita la differenza tra le 2 frequenze, molto piccola come le frequenze che effettivamente dovrebbero provocare quel tipo di effetti. Il condizionale resta d’obbligo dati così come gli effetti di cui tanto si parla.
    Ps: tra i commenti ai miei blog c’è chi in qualche modo spiega un po’ meglio quello che è chiamato battimento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: