Slackware 12.1 Rilasciato

4 maggio 2008

E finalmente, ieri 3 Maggio è stato ufficializzato il rilascio di Slackware 12.1 .

Novità importanti, tra le altre cose, sono il nuovo Kernel 2.6.24.5 e KDE 3.5.9.

Per sapere come aggiornare da Slackware 12.0 a 12.1, vi rimando all’howto di slacky.eu mentre per ottenere Slackware da Torrent cliccate qui.

Annunci

Debian Based Systems: guida definitiva al terminale

18 aprile 2008

Esempio di comando da terminale

Ho pubblicato stamani la guida che spero sia definitiva, riguardo agli usi basilari del terminale, ottimizzata per sistemi Debian e derivati. Ho scelto di pubblicarla come pagina, affinchè rimanga sempre visibile ovunque all’interno del blog.
La guida la raggiungete a questo link .
Probabilmente ho aggiunto tutto quello che c’era da aggiungere, nel caso in cui mi venisse altro in mente provvederò.
Mi auguro che con quella pagina riuscirò a farmi perdonare per la lunga assenza nel blog.

State facendo il conto alla rovescia? Mancano 5 giorni al rilascio stabile di Ubuntu Hardy Heron 8.04 😀 .


Installazione o aggiornamento di nuovi Kernel: Waiting for root file system… …

28 marzo 2008

 

Kernel

Uno dei peggiori errori che mi è capitato nel corso della mia avventura in Debian Sid (ma a quanto pare potrebbe verificarsi tranquillamente anche su sistemi derivati) è quella di ritrovarmi, dopo l’installazione o l’aggiornamento di un Kernel, con il sistema inaccessibile. Senza fare alcuna modifica ai kernel, scaricandoli precompilati per la mia architettura o installandoli anche da apt, mi capitava sistematicamente che all’avvio del sistema dal nuovo Kernel, il caricamento si bloccava con la scritta:

Waiting for root file system… …

Attendendo per un altro po di tempo, mi si avviava la console di initramfs per farmi correggere l’errore.
Questa semplice guida nasce per rettificare questo problema per coloro che hanno avuto gli stessi sintomi, dando loro anche una garanzia di buone possibilità di risoluzione del problema. Leggi il seguito di questo post »


PSP: Guida a Pandora / Despertar Del Cementerio su Linux

27 febbraio 2008

 

Pandora

Con questo intervento inizio a far entrare il mio blog anche in ambito delle console di gioco.
Quale occasione migliore, quindi, per prendere in considerazione un lato trascuratissimo come la creazione di una memoria JigKick da Linux?
Chi segue già da tempo la scena dell’hacking della PSP ed è a conoscenza delle basi, saprà già cosa sia la memoria JigKick e a cosa serva. Vediamo di dare comunque una spiegazione veloce.
La memoria JigKick altro non è che una normale memoria (che deve essere per forza PRO Duo) a cui viene riservato un trattamento particolare alla sua partizione, essa infatti sarà trattata in modo da lasciare liberi i primi 489 settori per consentire in essi l’installazione di un piccolo firmware, che gestirà il boot della memoria, e che quando rileva una Batteria Pandora (trattata anche lei in un certo modo, affinchè abbia nella eeprom un seriale che la porta in “modalità servizio”) avvierà la PSP in modo tale da permetterci direttamente una libera scrittura di ciò che vogliamo nel sistema, questo ci permette sia di downgradare (installare una versione precedente di sistema, che la Sony non permette), sia di debrickare (rivitalizzare la PSP nel caso in cui questa per difetti software abbia smesso di funzionare), sia di installare un firmware modificato, rimuovendo ogni protezione.
Nell’articolo completo scriverò la guida per i Linuxiani.
Leggi il seguito di questo post »


Linux: TV e partite di calcio in Streaming

9 febbraio 2008
Logo SopcastLogo TVAnts
Dopo la guida analoga per Windows, ritorno su questo argomento per venire incontro a chi possiede Linux e vorrebbe avere anch’egli il beneficio della TV via Internet nella propria distro.
Purtroppo qui non abbiamo ancora, al giorno d’oggi, una vasta gamma di scelte come per gli utenti Windows, e la vita ci è un po più difficile, ma se non ci scoraggiamo avremo dei risultati eccezionali. Vediamo insieme, in questo articolo, come vedere in streaming le partite di calcio o altri eventi, sportivi e non, da una distro Linux (ho personalmente testato su Ubuntu e Debian, ma dovrebbero funzionare tutte), e come configurare il sistema per farli funzionare al meglio.

Leggi il seguito di questo post »


aMSN 0.97 SVN: antialiasing per Debian e Ubuntu

23 gennaio 2008
aMSN

Il Messenger più pesante del mondo è comunque un’alternativa a cui non potete rifiutare? È vero, avrà degli ovvi difetti, ma per il momento lo reputo il migliore chi cerca la più fedele riproduzione del Messenger di Windows.
Girando su Internet ho trovato come migliorarlo un po, dal punto di vista grafico. Possiamo con una semplice procedura sistemare la grafica spigolosa che abbiamo con un aMSN installato da repo o da pacchetti autoinstallanti, e personalmente parlando questa cosa mi ha anche alleggerito leggermente il programma. Non aspettatevi miracoli.
Sarei un ingrato se non citassi innanzitutto la guida che davvero mi ha aiutato: aMsn, antialiasing (SVN) e TLS su Debian GNU/Linux.
Ringraziando di cuore l’autore per avermi consentito di studiarmi il funzionamento delle configurazioni di questi pacchetti, parto dalla sua guida permettendomi di rimodellarla un po, prima di tutto per aggiornarla alla versione più recente (descriverò aMSN 0.97 rilasciato il 25/12/2007), e poi per aggirare piccoli problemi che mi è capitato di incontrare, prevalentemente con sistemi appena installati e poveri di pacchetti configuranti.
Leggi il seguito di questo post »


UUID, l’alternativa rilevazione delle periferiche su Ubuntu / Debian (e possibile soluzione a problemi con la Swap).

23 gennaio 2008

Mi è capitato che, dopo aver installato Debian nel mio sistema dove avevo già installato Ubuntu, e dopo aver scelto di condividere un’unica partizione di Swap per entrambi i sistemi operativi, la nuova partizione di Debian ha interferito con la mia unica Swap, cambiandola di posto. Pertanto, ogni volta che avviavo Ubuntu, simpaticamente il monitor di sistema mi lasciava scritto: “Swap usata: 0 byte di 0 byte”, mentre con Debian era tutto ok.
Dopo aver scoperto il cambio di posto della suddetta partizione, ho aperto il fstab per tentare una sistemazione, e ho letto che alla Swap compariva un’autenticazione diversa da quella a cui siamo abituati: UUID. Vi spiegherò in quest’articolo cos’è e come funziona. Leggi il seguito di questo post »